Profumi d’autunno, gnam!

Sono un’appassionata di mercatini dell’artigianato ma anche vintage e uno degli appuntamenti fissi ai quali cerco, quando posso, di non mancare è l’East Market. E’ una specie di rituale: il messaggino agli amici per programmare un giro la domenica pomeriggio nei grandi capannoni alle spalle della ferrovia di Lambrate, la biretta d’obbligo e subito a caccia di chicche uniche. Dischi, stampe di vecchie pubblicità, giubbotti di pelle, occhiali da sole, vecchie polaroid tornate di gran moda…ce n’è per tutti i gusti!

L’ultima volta ho ritrovato con piacere il banchetto di Alt Means Old e le sue meravigliose stoviglie in acciaio smaltato dipinte a mano. I loro piatti decorati sono unici e ho sempre desiderato averne uno, mi ricordano alcune scodelle enormi usate a casa nella nonna in occasione dell’annuale rito della produzione della salsa. Li ho sempre immaginati ideali per la famosa “cialledda” pugliese, il pane e pomodoro con olio autoctono, o forse è così che li rivedo in alcuni fotogrammi della mia infanzia.

Piatto in acciaio smaltato “Tutto fa brodo”

Alla fine del mio giretto me ne sono tornata a casa con un piatto fondo nuovo di zecca e scintillante, e anche per questo mese la mia rubrica mensile era salva e la mia ricerca del bello arricchita.

Ieri sera dopo una bella giornata tosta ho deciso di sperimentare una ricettina che sarebbe servita ad arricchire il mio set fotografico. Et voilà, che ne dite del risultato?

La mia cena

Con tante ricette lette e giornali sparsi per la casa, mi sono decisa a fare di testa mia ed ecco la ricetta per 1 persona. Se vi state chiedendo che metro di misura è la ricetta per una persona, beh il mio! Perché diciamoci la verità mica siamo sempre in 4 a tavola.

Orzotto alla Zucca alla Frenzen

  • Mezza cipolla rossa (è quella che avevo in casa e dovevo consumare)
  • 100 g di orzo precotto (quantità per un bel piattone, ideale se è portata unica)
  • 150 di zucca a pezzetini
  • 4-5 foglie di salvia
  • 1l di brodo (fatto con il dado)
  • Olio

Prepare il brodo con il dado. A parte in una padella con un filo d’olio abbondante far appassire la mezza cipolla. Aggiungere la zucca a pezzettini e un mestolo scarso di brodo. Far cuocere qualche minuto in modo che asciughi il brodo. Aggiungere l’orzo e farlo torstare, dopo di che far cuocere con il restante brodo aggiungendo di volta in volta in modo da controllarne la cottura. Aggiungere a metà cottura le foglie di salvia a pezzettini.

Buon appetito!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...